CARILLON

Giovedì 22, venerdì 23, sabato 24, domenica 25 febbraio 2018 ore 21
Teatro bellARTE – via Bellardi 116 – Torino
Biglietteria: intero € 10 / ridotto € 8
(In abbonamento)

Di e con Simone Schinocca e Andrea Fazzari

Si ringraziano per il supporto alla produzione: Claudia Cotza, Livio Taddeo, Valentina Renna

Un grazie particolare a Claudio, Deka, Eugenia, Federico, Flavia, Leonora, Luciano, Riccardo, Silvana e Vesna per averci parlato del loro desiderare.

Produzione Tedacà

Durata 60 minuti

Prima Nazionale

C’è la nonna che sogna cose che poi si avverano.
C’è il nonno, inguaribile brontolone che non crede alle parole della nonna.
E c’è Tizio che, scappato dall’orrore, sta tornando a casa con un lungo viaggio. A piedi. E fischietta in quel modo così caratteristico, alla stessa maniera di suo padre, e ripete ogni tanto “Quanto vorrei che Dio esista…”. E parla con le persone, con la natura e con le cose, forse perché anche lui ha dei poteri magici, oppure perché ha perso la testa durante il viaggio, o magari perché tutti potremmo parlare con le persone, la natura e le cose, se solo ci provassimo. Carillon è una favola con una drammaturgia originale, nata da interviste a persone che hanno affrontato percorsi al limite dell’esistenza, uomini e donne che ci hanno donato parole, sguardi, silenzi e desideri. Le loro storie hanno dato a Tizio il coraggio per affrontare questo viaggio, in bilico fra la fantasia dell’immaginazione e il cinismo della realtà.

Per chi se lo chiedesse, nello spettacolo non ci sarà alcun tipo di riferimento al Pinocchio di Collodi.
Durante le fasi di preparazione dello spettacolo, il burattino ritratto nella locandina è caduto dalla sua mensola e si è rotto. L’abbiamo quindi raccolto da terra e l’abbiamo riparato.
Poi gli abbiamo proposto di diventare nostra mascotte e lui si è messo in posa, per una fotografia.

Non ci credete?