Siediti vicino a me – Festival delle migrazioni (20-23 sett.)

Il progetto, ideato dalle tre Compagnie Tedacà, A.C.T.I. Teatri Indipendenti Almateatro, nasce dalla volontà di creare occasioni di confronto per attenuare la paura verso i migranti e stemperare la paura di chi è immigrato nei confronti di una società che non conosce o che sovente lo rifiuta e lo discrimina.

Dal lavoro delle tre compagnie è nato un vero e proprio Festival che si pone come evento di spettacolo e riflessione per tutto il territorio cittadino e che sa da un lato portare sotto i riflettori la ricchezza culturale che si sviluppa nonostante il disagio dell’attuale situazione e dall’altra far emergere e incontrare chi già sul territorio lavora sul terreno dell’integrazione, siano esse associazioni italiane o di migranti. Il Festival di settembre sarà costituito da quattro giorni intensi in cui alternare spettacoli teatrali a reading letterari, incontri interattivi con autori ed esperti, laboratori, momenti musicali, cene e aperitivi etnici che si svolgeranno contemporaneamente dal mattino alla sera nei diversi luoghi coinvolti.

DOVE: La zona di Porta Palazzo, utilizzando e collaborando con gli spazi di San Pietro in Vincoli, il Sermig e la Scuola Holden. Una triangolazione in un territorio simbolo per la migrazione che permette al pubblico di spostarsi facilmente da uno spazio all’altro.

QUANDO: dal 20 al 23 settembre 2018 all’interno dell’iniziativa “TerraMadre Salone del Gusto 2018

info@festivaldellemigrazioni.it

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.