IL VIDEO DI STRANI OGGI ONLINE FINO AL 10 MAGGIO

DONA IL 5×1000 A TEDACÀ

Inserisci il nostro codice fiscale 976 246 300 14 nella tua dichiarazione dei redditi

STRANI OGGI

 Dal 4 al 10 maggio

Il video dello spettacolo Strani Oggi è visibile online in forma gratuita


Sabato 9 maggio, h 18.30

Diretta Facebook
Con Simone Schinocca e Francesca Rosso giornalista di "La Stampa".

In diretta Facebook sulla pagina di FTT - Fertili Terreni Teatro

Repliche spettacoli Tedacà

Oltre 50 interviste a persone di tutto il mondo


Dopo "Strani Ieri", per la stagione Beunhappy di Fertili Terreni Teatro, abbiamo deciso di mettere a disposizione del pubblico il video integrale di Strani Oggi, opera che prosegue la riflessione sulla migrazione che abbiamo iniziato con lo spettacolo precedente.

Strani Oggi è una nostra produzione, esordita nella stagione 2015-2016 del Teatro Stabile di Torino / Teatro Nazionale. Racconta la storia di cinque amici (Nicola, Josef, Giacomo, Miriam e Sofia) che hanno deciso di lasciare la propria terra d'origine per cercare fortuna all'estero. Lo spettacolo li segue in tutte le tappe che hanno affrontano nel loro percorso di migrazione: la scelta, la partenza, l'ambientazione nella nuova città, il contatto con le persone care, il pensiero costante di tornare nella terra natia.

Le vicende dei cinque protagonisti di Strani Oggi sono reali: nascono da oltre cinquanta interviste a italiani che sono andati a vivere all'estero e di stranieri che si sono trasferiti in Italia. Abbiamo incontrato molte persone che vivono e provengono da ogni parte del mondo, le loro parole sono state lo spunto per una riflessione sul concetto di mobilità, intesa come diritto innato dell'umano di cercare un'esistenza migliore, se in patria non si possono esaudire le proprie aspettative di vita.

Da ieri a oggi: la migrazione da padre a figlio


Strani Oggi prosegue la riflessione di Strani Ieri sul tema della migrazione.
Ieri furono i padri a lasciare il meridione per venire a lavora nella grandi fabbriche del nord, costruendo un’eredità di speranze e sacrifici per vedere i figli laureati, con una casa, un lavoro stabile e una famiglia numerosa. Nonostante il maggior benessere, però il presente si è rivelato diverso dalle prospettive, così in questi "strani oggi" sono i genitori a vedere i figli partire, per valicare questa volta i confini nazionali e cercare fortuna all'estero

Una situazione di estraneità sottolineata da una regia che si avvale di un registro onirico dove immagini e flussi di pensieri dialogano fra loro, in una dimensione spazio-temporale indefinita. La musica supporta poi il senso di estraniamento, grazie a un'alternanza di classica e dance, con canzoni originali di Giorgio Mirto, compositore di chitarra già premiato in diversi concorsi internazionali fra Europa, Stati Uniti e America, e Maurizio Lobina, vincitore di World Music Award, BMI Award e dischi diamante, multiplatino e oro con gli Eiffell 65.