IL VIDEO DI STRANI IERI ONLINE FINO AL 12 APRILE

 Dal 6 al 12 aprile


Video dello spettacolo Strani Ieri visibile in forma gratuita

11 aprile, ore 18.30


Diretta Facebook sulla pagina di Fertili Terreni Teatro
insieme a Simone Schinocca (regista dello spettacolo) e Laura Bevione (giornalista Hystrio).
Con inserto di un video messo a disposizione da Pietro Perotti, documentarista premio alla carriera al Torino Film Festival.

Strani Ieri spettacolo tedacà migrazione

Visibile dal 6 al 12 aprile

STRANI IERI

Per la stagione Beunhappy di Fertili Terreni Teatro, abbiamo deciso di mettere a disposizione del pubblico il video integrale dello spettacolo Strani Ieri, una delle produzioni a cui siamo più affezionati.
Strani Ieri racconta la storia dei molti giovani che, tra gli anni Cinquanta e Settanta, hanno lasciato il sud Italia per cercare fortuna a Torino. Diversi personaggi con differente provenienza geografica (Sicilia, Campania, Veneto, Basilicata, Piemonte) vengono seguite in tutte le tappe che segnano il proprio percorso migratorio: dalla scelta della partenza, al viaggio sul “treno del sole”, dall’ambientazione alla ricerca del lavoro, dal primo ritorno nella terra Natale alle prospettive per il futuro.

Una drammaturgia di interviste


Siamo molto affezionati a Strani Ieri perché racconta la storia dei nostri padri e dei nostri nonni. Per preparare la drammaturgia dello spettacolo abbiamo organizzato a Bellarte tre incontri, chiamati Da Sud a Nord: le storie di ieri, dove una platea di giovani ha incontrato e chiacchierato con le persone che hanno vissuto in prima persona questo processo storico. Da queste interviste pubbliche è nata la drammaturgia dello spettacolo, fondata su un vissuto concreto espresso con la descrizione i oggetti, profumi, colori e sensazioni che hanno dato voce a un turbinio di ricordi. Con Strani Ieri abbiamo aperto nel 2011 al Teatro Astra la stagione TPE e dopo una tournée in giro per l'Italia, abbiamo vinto il “Musei Cervi. Teatro e canzone per la Memoria” al Festival Teatrale di Resistenza.

Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.