Bianca e Bianca

BIANCA E BIANCA
di Fabrice Melquiot

Un progetto di Francesca Bracchino ed Elisa Galvagno
Grafica e animazioni Elaine Carmen Bonsangue
Musiche Carlo Barbagallo
Abiti Born in Berlin
Primo spettatore Alba Porto e Antonio Bertusi
Produzione Tedacà e Dramelot
con il sostegno di MIC - Ministero della Cultura
In accordo con Arcadia&Ricono Ltd,
per gentile concessione di L’Arche Editeur & Agence Théâtrale

Uno spettacolo per tutti, adatto a bambini e ragazzi a partire dai 6 anni.

Uno spettacolo che affronta temi complessi con lo sguardo leggero e meravigliato dei bambini

La piccola Bianca, soprannominata Seee per il suo modo abituale di rispondere alle domande di genitori e insegnanti, è una ragazzina che passa la maggior parte delle sue giornate con l’eccentrica nonna Bianca: insieme volando su mongolfiere, ballano il valzer con strani personaggi, si raccontano storie sulle grandi eroine della Storia. Nonna Bianca però comincia a comportarsi in modo strano, si dimentica le cose importanti e prepara la cena anche per il nonno, morto da tre mesi. La piccola Bianca non capisce, ma accompagna la nonna nel suo viaggio, mentre i genitori le raccontano che la nonna ha qualcosa nella testa, una malattia dal nome bizzarro.

L'impacabile dolcezza di uno nonna e della sua nipotina

Bianca e Bianca tratta il tema dell'Alzheimer attraverso una storia di vita quotidiana, raccontata con il candore, l’animo divertito e scanzonato dei bambini, con la leggerezza delle piume e delle bolle di sapone che caratterizzano l'infanzia.
L’apparente distanza tra i due mondi saranno colmati dalla spontaneità e dall’innocenza della piccola Bianca che affronterà con la nonna questo inevitabile e radicale cambiamento.

Le due Bianche sono in fondo una lo specchio dell'altra: per una la vita è tutta davanti, per l’altra è tutta alle spalle, ma entrambe la guardano con lo stesso meravigliato stupore e con la stessa implacabile dolcezza.